Antonella Giacon

antonellagiaconAntonella Giacon è nata a Padova e risiede a Perugia dove lavora come insegnante e formatrice in scrittura creativa e didattica della poesia nella scuola elementare e media. E' laureata in Pedagogia. E' tra i soci fondatori dell'associazione poetica "Il Merendacolo". Da 20 anni tiene corsi di scrittura creativa con gruppi di bambini, adolescenti e adulti. Nel 1994 ha pubblicato il libro di poesia "Sottopressione",ed. FARA, S.Arcangelo di Romagna. Nel 1996 un suo romanzo, "Fatata fonte" è risultato finalista per gli inediti al Premio Assisi.Varie sue poesie in dialetto veneto sono state pubblicate su riviste, tra le quali"Tratti" e "Diverse Lingue".Nel dicembre 2001 ha pubblicato il suo ultimo libro di poesia "Pegno d'amore",ed.Corsare, Perugia.Ha pubblicato con la casa editrice Effatà di Torino nel settembre del 2005 il libro "Piccoli alberi,piccole albere",che propone a insegnanti della scuola primaria di primo e secondo grado un percorso integrato di scritttura creativa e danzamovimentoterapia in collaborazione con l'esperta Elisabetta Forghieri.Nel 2007 ha pubblicato con la casa editrice Era Nuova di Perugia il libro “Un modo nuovo di insegnare a leggere e a scrivere-la scuola elementare di Chiugiana nel decennio 1970-1980”. Ultimamente i suoi interessi si orientano sulle possibili interazioni tra scrittura, teatro, fotografia, musica e movimento espressivo, con la partecipazione a letture pubbliche,performance,spettacoli teatrali, di cui ha condotto anche la regia. Nel 2013 ha tenuto un corso di scrittura creativa presso la sezione femminile dell'Istituto Circondariale di Capanne (Perugia) per conto dell'associazione Tucep all'interno del progetto europeo W.R.I.T.E.R. Nel 2014 un suo intervento è stato pubblicato nel libro “Letteratura...con i piedi”, ediz. Fara. In questo stesso anno alcuni suoi testi sono stati teatralizzati all'interno dello spettacolo “Visioni di città” prodotto dalla Cooperativa Teatrale Fontemaggiore di Perugia con la regia di Beatrice Ripoli.

NEL CERCHIO, scrivere nel flusso dei mesi e delle stagioni

Il corso si prefigge lo sviluppo delle capacità descrittive utilizzando gli elementi naturali nel loro alternarsi e trasformarsi nel tempo, come specchio delle nostre molteplici sfumature interiori. L' attività è indicata sia per chi ha già esperienza di scrittura, sia per chi vuole sperimentare per la prima volta lo scrivere insieme con il supporto di una guida esperta. (v. Antonella Giacon)

 

 

Note Critiche

Luca LeandriPresentazione del Prof. Emidio De  Albentiis.
(tratto dalla presentazione del catalogo “A ritroso”, 2004) 
Una delle principali linee-guida della ricerca ceramica di Luca Leandri è la volontà di coniugare la perizia tecnica – arricchita da una costante necessità di sperimentalismo  a più livelli – con l’attenzione al valore semantico, ideologico ed intellettuale dei manufatti realizzati. La ceramica, per Leandri, è infatti un materiale che riassume in sé non soltanto l’armoniosa eleganza di forme, segni e cromie in grado di appagare esigenze di carattere estetico, ma la densità stessa di un percorso culturale e spirituale che appartiene alla Storia e alla Natura. Ed è principalmente per tale ragione che l’atto di dare forma plastica ad un oggetto costituisce per l’artista un vero e proprio procedimento etico, con un’implicita ed intenzionale sottolineatura della misura morale sottesa ad ogni gesto creativo nutrito autenticamente dalla presenza forte del pensiero.
E proprio la consuetudine pressoché quotidiana di Luca Leandri con la produzione di oggetti ceramici, intende implicitamente essere un suggerimento in questa direzione: l’artista ceramico si esprime infatti attraverso una manualità che, di per sé, lo obbliga a misurarsi con la matrice da cui tutto ha origine, la terra, nel suo ancestrale ruolo di Mater. Una convinzione interiore che ha coerentemente condotto Leandri a dedicare non poche energie alla didattica dell’arte ceramica, come un antico maestro di bottega convinto di non insegnare solo una sia pur nobile tecnica ma una possibile via per interpretare al meglio il nostro essere-nel-mondo. 


Presentazione del Prof. Massimo Duranti.
Luca Leandri lavora da molto tempo sulla ceramica, ma il suo interesse è rivolto alle infinite possibilità che questa materia offre e non al tradizionale uso artistico che ne è stato fatto nei secoli. E la ceramica è solo uno degli elementi delle sue costruzioni. Il nero è una dominante, sia che risulti da un impasto, sia che derivi da altri materiali. E’ il buio dell’infinito che esplora e nel quale riesce a trovare dimensioni nuove con matematiche antiche. E’ proprio questa attività di produttore/ricercatore nel campo delle materie dell’impasto e dei colori ceramici che caratterizza il suo impegno verso lo studio di nuove soluzioni tecniche, queste diventano vere e proprie trasgressioni quando fuoriescono dalla conoscenza e dagli schemi rigidi della tradizione. Fondendo, assemblando si realizza la contaminazione delle forme che dichiarano una loro carica poetica frutto di evocazioni ancestrali e dell’originario rapporto dell’uomo con gli elementi. Nelle  sue  ceramiche, apprezzate in Italia  e all'estero  in importanti  mostre  d’arte, affascina  l’alchimia  dell’istante  catturato,  raggiunto  sempre con lungo e faticoso lavoro. 



Elisabetta Corrao

im bettaTitolare della Fratta art-house insieme a Luca Leandri, si occupa principalmente della Gestione, Organizzazione & Comunicazione della Attività. Organizzatrice di eventi e creatrice di una sua linea di Monili in ceramica e argento, collabora con Luca nei suoi corsi e si occupa della Ospitalità per il Bed & Breakfast.

Da oltre 12 anni coltiva il suo interesse allo studio delle Arti Marziali e della Cultura Cinese, con particolare attenzione e approfondimento delle Arti Interne (QiGong e Tai-Qi-Quan) e dal 2013 ha conseguito tra gli altri l'esame di Istruttore nella Scuola Umbra di Wu-Shu che frequenta assiduamente con il Maestro Paolo Antonelli. Questo le dà la possibilità di coniugare i suoi allenamenti quotidiani con la possibilità di far partecipare i suoi Ospiti ad incontri mattutini (o con orari da concordare) per l'esecuzione in gruppo o singolarmente di semplici esercizi di allungamento muscolare e scioglimento delle articolazioni che apportano immediato beneficio al corpo, creando un piacevole stato di benessere psico-fisico. Conduce anche corsi mensili di introduzione al QiGong.

 

 

 

Appartamento_Giardino

L’appartamento ospita da 2 a 4-5 persone. E’ situato al piano giardino (piano terra). Ideale per famiglie. E' di circa 60mq, costituito da una sala con tv, cucina attrezzata e angolo da pranzo/colazione, camera doppia matrimoniale con letto alla francese e bagno con servizi e doccia. Ben arredato e reso confortevole da interventi artistici nell’arredo.

spazi esterni, tavolo da pranzo

spazi esterni, tavolo da pranzo

Ingresso indipendente

Ingresso indipendente

particolare

particolare

ingresso con letto

ingresso con letto

salottino, ingresso

salottino, ingresso

camera, vista

camera, vista

letto francese

letto francese

bagno con lavabo

bagno con lavabo

vista living room

vista living room

passaggio in cucina

passaggio in cucina

cucina

cucina

cucina

cucina

angolo da pranzo

angolo da pranzo

vista angolo pranzo

vista angolo pranzo

  • spazi esterni, tavolo da pranzo
  • Ingresso indipendente
  • particolare
  • ingresso con letto
  • salottino, ingresso
  • camera, vista
  • letto francese
  • bagno con lavabo
  • vista living room
  • passaggio in cucina
  • cucina
  • cucina
  • angolo da pranzo
  • vista angolo pranzo
  • spazi esterni, tavolo da pranzo

  • Ingresso indipendente

  • particolare

  • ingresso con letto

  • salottino, ingresso

  • camera, vista

  • letto francese

  • bagno con lavabo

  • vista living room

  • passaggio in cucina

  • cucina

  • cucina

  • angolo da pranzo

  • vista angolo pranzo

  • spazi esterni, tavolo da pranzo
  • Ingresso indipendente
  • particolare
  • ingresso con letto
  • salottino, ingresso
  • camera, vista
  • letto francese
  • bagno con lavabo
  • vista living room
  • passaggio in cucina
  • cucina
  • cucina
  • angolo da pranzo
  • vista angolo pranzo

Nella sala è presente un divano letto singolo ed un divano letto doppio che all'occorrenza possono essere utilizzati come posti letto aggiuntivi. E’ possibile l’uso del barbercue esterno e forno a legna. All'esterno un tavolo con mosaico da poter utilizzare per i pranzi e le cene.  E' compresa la biancheria letto e bagno, per due persone, servizio internet WIFI, pulizia iniziale e finale dell’appartamento.

Sono escluse le spese di riscaldamento (con contatore a parte). La colazione è autonoma.