Corsi di PaperClay

Il paper clay è un metodo di lavorazione della ceramica che prevede l'inserimento di cellulosa nell'impasto prima della cottura. Prende il nome da due termini inglesi paper (carta) e clay (argilla). Si ottiene impastando l'argilla con carta sbriciolata o particelle di fibre vegetali come cotone o lino. La cellulosa modifica migliorandola la lavorabilità dell'impasto e conferisce alla ceramica cotta più leggerezza e robustezza.
Questo corso è dedicato alle tecniche di manipolazione delle varie argille ed alla loro preparazione. L'interesse dell'artista a portare avanti questa ricerca lo ha portato a sperimentare argille di diversa natura e composite, preparando lui stesso alcuni impasti.
L'argilla rinforzata con cellulosa (paperclay) è un'eccellente materiale per pezzi grandi, sculture e piastre perché allo stato crudo ha una forza notevole e dopo cottura è leggera. L'uso della paperclay è economico. Tutti i tipi di carta straccia, carta riciclata e polpa sono buoni materiali per essere mescolati con l'argilla. Materiali e consumo energetico sono ridotti dal momento che la fibra di carta aggiunta all'argilla riempie la massa dell'impasto. La paperclay è inoltre molto tollerante a cambi di temperatura repentini, questo può tradursi in cotture più brevi e conseguente risparmio energetico. La paperclay resiste all'essicamento veloce senza incrinature o deformazioni. Il corso da 3 a 5/6 giorni percorre le fasi tradizionali di un corso (dalla manipolazione alla cottura) preparando prima alcuni impasti su cui sperimentare le forme da creare. Diverse saranno le tecniche e soluzioni di costruzione della forma.