Eraldo Chiucchiù

nato a Deruta nel 1951 si avvicina alla ceramica giovanissimo frequentando i laboratori della cittadina umbra dalla grande tradizione ceramica. Già dai primi anni Settanta apre un proprio studio dove realizza una produzione di ceramiche artistiche con le quali partecipa a numerose, importanti manifestazioni del settore. Giovanissimo, nel 1970 esordisce presentando i suoi lavori al Premio Gubbio.
Nel 1983 partecipa alla manifestazione derutese Premio Leo Luna, partecipazione che rinnova nel 1990, anno in cui espone le sue opere anche al concorso di Gualdo Tadino guadagnando una Targa d'Oro.
Nel 1991 è nuovamente primo al Concorso di Gualdo Tadino e l'anno successivo alla stessa manifestazione si classifica secondo.
Nel 1993 ottiene il primo premi a "Fiumara d'Arte" di Santo Stefano in Camastra.
Nel 1994 è di nuovo Targa d'Oro al Concorso di Gualdo Tadino.
In questi stessi anni affianca all'attività artistica quella didattica come docentepresso l'Istituto d'Arte di Deruta.